Cosa si intende per accessibilità dei siti web

Realizzare un sito accessibile significa rendere disponibili e utilizzabili i suoi contenuti per la più vasta tipologia di persone e strumenti. Questo implica adottare una serie di misure e accorgimenti per cui le persone con disabilità (visive, uditive, motorie, cognitive…) o che utilizzano strumenti tecnologici di vecchio tipo non siano penalizzate nell’uso di Internet.
Lo scopo principale dell’accessibilità quindi è quello di sviluppare una Rete più efficace, universale e alla portata di tutti, indistintamente.

Permettere la massima accessibilità alle informazioni e ai servizi offerti è uno dei requisiti fondamentali degli enti pubblici. Per questo il Governo Italiano nel 2004 ha emanato una legge sull’accessibilità, la cosiddetta Legge Stanca (legge n. 4 del 9 gennaio 2004): l’insieme di norme e requisiti tecnici per favorire l’accesso di utenti disabili o con dotazioni tecnologiche arretrate ai siti web delle pubbliche amministrazioni.

Nel rispetto delle norme sull’accessibilità, il sito è stato realizzato in XHTML 1.1 validato tramite il servizio di validazione codice del W3C e formattato attraverso i CSS (fogli di stile). In particolare sono stati applicati i 12 requisiti da sottoporre alla verifica tecnica per la valutazione dell’accessibilità previsti dal Decreto 20 marzo 2013.

Nonostante il lavoro svolto per garantire l’accessibilità di queste pagine, non possiamo escludere che qualche particolare categoria di utenti incontri dei problemi; per risolverli, confidiamo nelle vostre segnalazioni e nei vostri commenti che potete inviare a: webmaster@partanna.gov.it

Requisiti tecnici di accessibilità

Dichiarazione di conformità ai 12 requisiti:

Requisito

Enunciato

Soddisfatto

1

Alternative testuali: fornire alternative testuali per qualsiasi contenuto di natura non testuale in modo che il testo predisposto come alternativa possa essere fruito e trasformato secondo le necessità degli utenti, come per esempio convertito in stampa a caratteri ingranditi, in stampa Braille, letto da una sintesi vocale, simboli o altra modalità di rappresentazione del contenuto.

2

Contenuti audio, contenuti video, animazioni: fornire alternative testuali equivalenti per le informazioni veicolate da formati audio, formati video, formati contenenti immagini animate (animazioni), formati multisensoriali in genere.

Note: il sito non fornisce informazioni tramite contenuti audio, video, animazioni.

N/A

3

Adattabile: creare contenuti che possano essere presentati in modalità differenti (ad esempio, con layout più semplici), senza perdita di informazioni o struttura.

4

Distinguibile: rendere più semplice agli utenti la visione e l’ascolto dei contenuti, separando i contenuti in primo piano dallo sfondo.

5

Accessibile da tastiera: rendere disponibili tutte le funzionalità anche tramite tastiera.

6

Adeguata disponibilità di tempo: fornire all’utente tempo sufficiente per leggere ed utilizzare i contenuti.

7

Crisi epilettiche: non sviluppare contenuti che possano causare crisi epilettiche.

8

Navigabile: fornire all’utente funzionalità di supporto per navigare, trovare contenuti e determinare la propria posizione nel sito e nelle pagine.

9

Leggibile: rendere leggibile e comprensibile il contenuto testuale.

10

Prevedibile: creare pagine web che appaiano e che si comportino in maniera prevedibile.

11

Assistenza nell’inserimento di dati e informazioni: aiutare l’utente ad evitare gli errori ed agevolarlo nella loro correzione.

12

Compatibile: garantire la massima compatibilità con i programmi utente e con le tecnologie assistive.